Sono trascorsi 6 anni dal primissimo film, ed oggi Frozen 2 – Il segreto di Arendelle trascina i protagonisti in una nuova, incredibile avventura animata. Siete indecisi se andare al cinema o aspettare qualche mese per averlo in streaming o in tv? Ecco per voi la recensione di Frozen 2 – Il segreto di Arendelle.

La trama di Frozen 2

Una magica avventura

Dopo gli imprevisti e le avventure del primo capitolo, ora Arendelle vive un periodo di serenità e prosperità, la famiglia regnante è in completa armonia, ogni giornata è vissuta con serenità.

Ma c’è qualcosa che inizia a turbare la regina, Elsa sente una voce che nessun altro ode, una voce che porta con se frammenti di una vita passata. Un mistero antico che circonda la sua terra natia.

Per seguire questo eco, Elsa parte determinata  verso i confini del regno, verso quella foresta incantata di cui tanto parlava il padre nei suoi racconti. Qui dovrà affrontare i quattro elementi fondamentali: Aria, Acqua, Fuoco e Terra. Anna, assieme a Kristoff, Sven e Olaf si uniranno con lei a questa impresa.

Info
Anno 2019
Durata 103 min
Regia Chris Buck, Jennifer Lee

 

Cast
Serena Autieri: Elsa
Serena Rossi: Anna
Paolo De Santis: Kristoff
Enrico Brignano: Olaf

valori frozen

I valori di Frozen 2

La lunga attesa ora viene ripagata da un film d’animazione capace di trasportare il pubblico (grandi e piccini) in un magico mondo ricco di valori. Abbiamo la magia della creatività per le fantastiche creazioni di ghiaccio, un amore fraterno capace di superare ogni ostacolo, e l’ansia da prestazione che ognuno di noi vive prima di un momento importante. Le protagoniste vivono questi valori nel modo più “umano” possibile, mostrando disagi, dubbi, paure che alla fine vengono superati dalla grinta e dalla perseveranza. I protagonisti sono cresciuti e ciò lo si evince anche dal modo in cui affrontano e ascoltano la natura, cercando di superare e riparare i torti imposti dalla forza dell’uomo.

Le canzoni di Frozen 2

La fortuna del primo film sono state le bellissime canzoni che hanno reso Frozen un successo anche negli spettacoli teatrali in tutto il mondo. Anche in questo caso il film si è spinto oltre, diventando un vero e proprio musical. Come nel 2013, Serena Autieri (Elsa), Serena Rossi (Anna), Enrico Brignano (Olaf), Paolo De Santis (Kristoff) e Claudia Paganelli (la Regina Iduna) cantano la versione italiana. Inoltre una vera chicca è la canzone di chiusura “Nell’ignoto” cantata durante i titoli di coda da Giuliano Sangiorgi (cantante dei Negramaro).

Il tutto per un film che con la sua musica accompagnerà le giornate di tantissimi bambini, e non! Visita la nostra sezione soundtrack per le migliori colonne sonore dei film.

umorismo e eroismo frozen

Eroismo e Umorismo

In Frozen 2, la vera protagonista (a differenza del primo film) è Elsa, diventa l’eroina che con il suo coraggio salva Arendelle. Viene celebrata con una figura iperumana, che cavalca su un cavallo magico le onde del mare, lasciando con bocca aperta tutti i bambini presenti in sala. Anna è la sua co-eroina: si completano l’una con l’altra.

L’umorismo è ancora presente grazie al magico Olaf capace di descrivere nella prima parte del film tutta la trama del primo capitolo con una performance, direi, ricca di pathos 🙂 . E ha in serbo per tutti noi una piccola chicca anche nella scena post- credit, quindi piccolo spoiler, restate seduti fino la fine!! 😉

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!