Skip to main content
News

La storia delle Gemme dell’Infinito nei film Marvel

By Marzo 16, 2021No Comments

L’Infinity Saga ha costituito il primo nucleo narrativo del Marvel Cinematic Universe, nucleo concluso con gli eventi di Avengers: Endgame e Spider-Man: Far From Home.

Per 23 film tutto è ruotato attorno alle Gemme dell’Infinito, sei artefatti dotati di immenso potere, ognuna di queste è legata ad un diverso aspetto dell’esistenza: Spazio, Tempo, Realtà, Potere, Mente e Anima.

Spazio – Tempo – Realtà – Potere – Mente – Anima –  

Spazio – Tempo – Realtà – Potere – Mente – Anima –  

Spazio – Tempo – Realtà – Potere – Mente – Anima –  

Spazio – Tempo – Realtà – Potere – Mente – Anima –  

Spazio – Tempo – Realtà – Potere – Mente – Anima –  

Spazio – Tempo – Realtà – Potere – Mente – Anima –  

LE ORIGINI

Cosa sono le Gemme dell’Infinito?

Nel nulla cosmico, prima dell’origine della realtà che abbiamo imparato ad amare in cui vivono i nostri eroi, esistevano sei singolarità. Una volta creato l'universo, furono disperse e infuse in sei Gemme, mediante l’operato di alcune Entità Cosmiche (Infinito, Eternità, Morte ed Entropia) il cui compito era quello di plasmare e ordinare il Multiverso.

Sin da allora e per i successivi miliardi di anni, le Gemme dell'Infinito hanno continuato a esistere, a governare i mondi e ad essere utilizzate da più individui, ognuno per le proprie finalità.

Vuoi rivivere la storia delle Gemme dell'Infinito nel Marvel Cinematic Universe in senso cronologico?

Parti con me in questo viaggio!

1. La Gemma dello Spazio

La Gemma dello Spazio è capace di generare un’energia infinita e creare portali per spostarsi in altri luoghi, attraverso una luce blu. Un cubo noto come Tesseract custodisce la preziosa pietra: in principio posseduto dagli Asgardiani (descritto come un fantastico gioiello del tesoro di Odino) in seguito lasciato su Midgard (la nostra Terra).

La Gemma dello Spazio compare per la prima volta nel MCU in Captain America – Il Primo Vendicatore, dove scopriamo appunto trattarsi di un’antica reliquia asgardiana. Viene usata nel 1942 da Teschio Rosso, leader dell’organizzazione scientifica nazista Hydra, per i suoi piani malvagi, sventati poi da Captain America. Teschio Rosso, durante il combattimento con Cap maneggiando direttamente il Tesseract, viene fatto sparire tramite un portale dimensionale. La misteriosa Gemma e Captain America finiscono invece dispersi tra i mari e i ghiacciai del Circolo Polare Artico.

Tempo dopo è Howard Stark a recuperare il Tesseract in fondo all’oceano, questo è poi consegnato al Progetto PEGASUS come visto in Captain Marvel, dove la Kree Mar-Vell lo utilizza per degli esperimenti volti alla creazione di un motore alla velocità della luce. Da un’esplosione che coinvolge il Tesseract durante un’esercitazione, hanno poi origine i poteri della pilota Carol Danvers.

Finito nello stomaco di Goose (un Flerken), il Tesseract è affidato in seguito agli uffici dello S.H.I.E.L.D. e al suo boss Nick Fury. La Gemma rimane custodita dallo S.H.I.E.L.D. per diversi anni, fino a quando uno scontro tra il Distruttore e Thor devasta la città del New Mexico di Puente Antiguo.

gemma-dello-spazio

     

Questo momento rappresenta un punto di svolta per l’umanità: lo S.H.I.E.L.D., ora consapevole dell’esistenza di potenziali minacce aliene, incarica infatti l’astrofisico Erik Selvig per studiare il Tesseract, sperando che possa esser di aiuto nello sviluppo di armi.

Giungiamo al film The Avengers, qui il Tesseract è oggetto delle attenzioni di Loki e del suo mandante, il Titano Thanos, che lo ha inviato sulla terra proprio per appropriarsene. In seguito al fallimento di Loki, il Tesseract torna nelle segrete di Asgard assieme a Thor. Dopo la lotta contro Hela e la caduta di Asgard in Thor: Ragnarock, la Gemma viene rubata da Loki solo per poi essergli mortalmente strappata da Thanos stesso all’inizio di Avengers: Infinity War.

2. La Gemma della Mente

La seconda Gemma è comparsa insospettatamente nel primo Avengers, ma non ne siamo stati a conoscenza fino ad Avengers: Age of Ultron. La Gemma era già in possesso di Thanos, che l’ha affidata sotto forma di scettro a Loki. Il suo potere è quello di controllare le menti.

Dopo la Battaglia di New York lo scettro è stato affidato allo S.H.I.E.L.D., per poi esser rubato dagli agenti sotto copertura dell’Hydra in seguito agli eventi di Captain America: The Winter Soldier. Nei titoli di coda dello stesso film il barone Strucker, tramite alcuni esperimenti utilizza lo scettro per creare dei superumani (Pietro e Wanda Maximoff).

gemma-mente

In Avengers: Age of Ultron viene svelata la vera natura dello scettro di Loki (tramite una visione di Thor): al suo interno è celata la Gemma della Mente, usata poi da Ultron per dare vita all’androide Visione. È proprio dalla fronte di Visione che Thanos strappa la Gemma in Avengers: Infinity War.

3. La Gemma della Realtà

La Gemma della Realtà ha il potere di distorcere la realtà secondo i desideri del possessore.

Nei millenni precedenti ai giorni nostri, Malekith, capo degli Elfi Oscuri, ha cercato di usarla per conquistare i Novi Regni e far tornare l’universo ad uno stato primordiale, ben prima del Big Bang. Fortunatamente è stato fermato dal popolo asgardiano guidato da Bor, padre di Odino.

La Gemma della Realtà (l’unica esistente anche in forma liquida e nominata Aether) è stata poi tenuta nascosta dagli asgardiani per 5000 anni fino a quando si è attivata sulla Terra tramite Jane Foster, grazie ad una convergenza mistica ciclica. L’Aether in seguito ad una battaglia tra il popolo di Asgard e gli Elfi Oscuri è stato consegnato al Collezionista su Nowhere – Ovunque (una stazione spaziale ricavata nella testa di un Celestiale, vista in Guardiani della Galassia). Gli Asgardiani hanno ritenuto non saggio lasciare nello stesso luogo più di una Gemma (erano infatti possessori già della Gemma dello Spazio).

Thanos ha conquistato la Gemma della Realtà durante Avenges: Infinity War.

gemma-della-realtà

4. La Gemma del Potere

La Gemma del Potere consente di distruggere qualsiasi materiale ed emette una luce dal color viola intenso.

Peter Quill all’inizio del primo Guardiani della Galassia, è alla caccia di un oggetto misterioso sul pianeta Morag: si tratta dell’Orb, una delle Gemme dell’Infinito che Thanos sta cercando. Il Titano ha incaricato Ronan L’Accusatore di recuperarlo, in cambio ha offerto a lui la distruzione di Xandar, dimora dei Nova Corps, nemici giurati di Ronan.

gemma-del-potere

Durante il film dedicato ai Guardiani, L’Accusatore e i nostri eroi si scontrano per la salvezza di Xandar: Star-Lord, Gamora, Rocket e Drax riescono a togliere la Gemma, e ad utilizzarla contro Ronan, salvando così il pianeta. La Gemma, a fine film, è poi consegnata ai Nova Corps. Tuttavia all’inizio di Avengers: Infinity War, troviamo la Gemma del Potere già nel guanto di Thanos: possiamo così supporre che Xandar e l’intera flotta dei Nova Corps siano stati distrutti dal Titano.

5. La Gemma del Tempo

La quinta Gemma emette una luce verde e consente al suo possessore di manipolare il tempo.

La Gemma fa la sua prima apparizione nel film Doctor Strange: si tratta di uno degli artefatti mistici che lo Stregone Supremo utilizza per contrastare le minacce provenienti da diversi piani della realtà. Per anni è stata tenuta nascosta in Nepal e protetta dai Maestri delle Arti Mistiche di Kamar-Taj.

Strange diventa un sapiente utilizzatore ad usare il potere dell’Occhio di Agamotto grazie alla magia (è difatti il primo essere umano capace di non soccombere al potere di una Gemma dell’Infinito, anzi col tempo si rivela abile nel manipolarla), usando il potere sul tempo che la Gemma concede al suo posessore.

A fine Avengers: Infinity War, Strange consegna a Thanos la Gemma chiedendo al Titano in cambio di risparmiare la vita di Tony Stark.

gemma-del-tempo

6. La Gemma dell’Anima

La Gemma dell’Anima consente di manipolare la vita e la morte. La sua posizione era inizialmente sconosciuta, ed è stata identificata per prima da Gamora. Dopo aver rivelato a Thanos la posizione su Vormir della Gemma, Gamora segue il padre sul pianeta. Lì incontrano Teschio Rosso come guardiano della Gemma dell’Anima, che è stato teletrasportato all’epoca degli eventi di Captain America – Il primo vendicatore dal Tesseract.

gemma dell'anima

Teschio Rosso, rivela che per recuperare la Gemma, quest’ultima esige un sacrificio: un’anima per un’anima. Thanos, in lacrime, sacrifica Gamora, ottenendo la Gemma dell’Anima per sé.

AVENGERS: ENDGAME E I VIAGGI NEL TEMPO

La conclusione della Infinity Saga

In Avengers: Infinity War, Thanos, dopo aver controllato tutte le pietre, ne utilizza il potere per spazzare via metà della vita dell'universo col fine di riequilibrare il tutto. Tre settimane dopo, il Titano pazzo utilizza le gemme una seconda volta: per distruggerle.
Giungiamo quindi agli eventi narrati in Avengers: Endgame. Sono trascorsi 5 anni, i Vendicatori intraprendono un viaggio nel tempo per recuperare le Gemme dell’Infinito e annullare il macabro gesto.

Così un team composto da Iron Man, Captain America e Hulk torna nella New York del 2012 per recuperare la Gemma del Tempo, dello Spazio e della Mente. Rocket e Thor si dirigono alla Asgard del 2013 per appropriarsi della Gemma della Realtà. War Machine, Nebula, Occhio di Falco e Vedova Nera tornano invece nel 2014: i primi due a Morag per il recupero della Gemma del Potere, i secondi verso Vormir alla ricerca della Gemma dell’Anima.

La storia delle Gemme dell’Infinito si conclude con Avengers: Endgame con il ripristino nel loro corretto arco temporale. Se le Gemme non fossero state riportate indietro nel tempo ci sarebbero stati forti ripercussioni nella realtà: linee temporali alternative e multiversi…

Cos’è successo veramente? Lo scopriremo nel prossimo futuro del Marvel Cinematic Universe!

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

You should add it to the end of the area of your webpage. If you cannot do