Siete amanti dei musical?

Volete trascorre un paio d’ore accompagnati da buona musica, ma allo stesso tempo siete alla ricerca di un film romantico da gustare? Bene, buon per voi! Oppure questa sera siete in fase depressiva post-separazione e cercate in streaming (tra qualche mese) o al cinema il film giusto per accompagnare una coppa di gelato? O meglio ancora del rum molto, molto forte?

Leggete la recensione di A Star is born, magari è il film per la vostra serata!

Mentre una nuova stella nasce, dall’altra parte del globo, o in alcuni casi molto più vicino un’altra brucia e sparisce. Non è un libro di scienze ma una storia, una storia antica  che si ripete  con costanza di anno in anno.

Baam! Colpi di chitarra, accordi, percussioni, batterie. Cooper sale sul palco, arriva all’improvviso e si impossessa della tua attenzione. Jackson Maine, il suo personaggio, è un famoso country-rocker caduto quasi nel dimenticatoio, che strimpella ancora le sue canzoni d’epoca in piccoli concerti a tema country. L’alcool è la sua passione, la droga il suo modo di evadere la sua routine che da anni sembra intrappolarlo.

È un personaggio in forte depressione, la parlata e le movenze di Jack Sparrow lo caratterizzano alla perfezione. Alle spalle si cela un passato turbolento, un’infanzia da incubo con un tentativo di suicidio impresso sulla mente. Stupisce la performance canora di Cooper. Incredibile! Soprattutto grazie a un cantato superlativo, in alcuni momenti le parole di Jackson sembrano addirittura quasi le sue.

Il musicista troverà rifugio dai suoi problemi aiutando Ally, una giovane cameriera con una voce pazzesca, interpretata da un’ottima Lady Gaga. Siamo davanti ad un talento appena sbocciato e alla chance di una rinascita per l’ormai caduto rocker.

Sin dalla prima apparizione il pubblico impazzisce per Ally. Gaga è infatti un fiume di emozioni, si mostra un’attrice meravigliosa, molto distante dall’attrice che abbiamo visto sul piccolo schermo in American Horror Story. Stefani Germanotta è nota per esser un’artista totalmente fuori dagli schemi, piena di maschere ed effetti speciali. Ma così non è in questo film, per interpretare Ally si spoglia di tutte le finzioni, non ha nulla dietro cui nascondersi.

A Star is Born è una storia che parla di un’esplosione in atto, un trionfo di musica strappalacrime, dramma e cuori sgretolati. Shallow stessa, la canzone che i due compongono e cantano di notte, seduti fuori da un supermarket, presi da un’euforia l’uno per l’altro che comunemente chiamiamo amore, è una delle migliori canzone per il cinema degli ultimi anni.

Info
Anno 2018
Durata 135 min
Regia Bradley Cooper

Cast
Lady Gaga: Ally
Bradley Cooper: Jackson Maine
Sam Elliott: Bobby Maine
 

Curiosità

Perché Bradley?

Siamo davanti ad un genere visto e rivisto, la domanda sorge quindi spontanea: perché Bradley Cooper ha scelto il remake di A Star is Born per il suo debutto da regista? Il progetto alle origini era nelle mani di Clint Eastwood, che volle per il ruolo di popstar nascente Beyoncé. Tuttavia a causa della gravidanza di quest’ultima il progetto finì in stand-by, finché Eastwood non decise di abbandonare la regia e affidarla al protagonista di Una Notte da Leoni, Bradley Cooper.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!