Tan tan tatan tan tan taan taaan ta tata tan tan tan  ♪ ♫ ♫

La riconoscete? Si, è proprio lei: la meravigliosa melodia composta da John Williams per Harry Potter!

Anche voi fate parte della generazione Potteriana? Son passati anni dall’ultimo episodio della saga, ma quella musichetta, quella fantastica sinfonia ci accompagnerà per sempre, seguendoci nelle nostre avventure. Così nel nuovo filone di Animali Fantastici riusciamo a tuffarci in quel magico mondo!

Il secondo capitolo della saga nata dalla straordinaria penna di J.K. Rowing, è il film in cui si fanno più stretti e visibili i legami con l’universo del piccolo mago occhialuto. Infatti, si scorge più volte Hogwarts, s’intravede Dobby, si vede una Nagini inaspettata (no spoiler 🙂 ), ma soprattutto è forte la presenza di un giovane Silente.

“Animali fantastici – I crimini di Grindelwald” è il secondo episodio della storia incentrata su Newt Scamander.  Il capitolo precedente si era concluso con l’arresto del potente mago oscuro Gellert Grindelwald da parte del Magico Congresso degli Stati Uniti d’America, con l’aiuto di Newt Scamander. Il sequel inizia invece, proprio con le scene della fuga di Grindelwald, evaso di prigione con l’intento di sollevare i propri simili contro le spregevoli creature no-magic, i babbani.

Tuttavia la maggior parte dei sostenitori di Grindelwald ignora il vero obiettivo dello stregone, un obiettivo legato ad un progetto nazista, di pulizia etnica: la creazione di un regime del terrore, drappeggiato da un solo colore, il nero. In questo capitolo lasciamo quindi definitivamente il mondo della favola, ed il protagonista, Newt si trova ad un bivio, deve necessariamente scegliere da che parte stare: bene, male o neutrale?

Newt Scamander è un personaggio del tutto insolito, si percepisce il suo distacco verso i tormenti umani, preferendo una vita più isolata curiosando all’interno del mondo animale. Ma il suo destino da grande mago è segnato, la sua è una via verso un lato chiaro guidato dal professor Albus Silente, insieme al quale unirà le forze per combattere le malignità di Grindelwald.

Il film nel complesso è un salto in toto nel mondo di Potteriana memoria, trame e sottotrame sono infinite e sicuramente saranno comprese meglio con i prossimi capitoli della saga, dove tutto prenderà forma, dove sconvolgimenti e sorprese saranno la quotidianità.

SPOILER ALERT –

Alla fine del film viene fatto il nome di Aurelius Silente, ovvero il vero nome di Credence. Ma chi è veramente Aurelius? L’ipotesi più plausibile è quella di un fratello di Albus, e di Abeforth (da notare come tutti i fratelli Silente abbiano l’iniziale del nome in A)… ma per scoprirlo basterà aspettare il prossimo film!

Un consiglio per la sera? Cercate in streaming Animali Fantastici e dove trovarli, e poi gustatevi I Crimini di Grindelwald! Vedrete… sarà tutto più digeribile e magari interessante, altrimenti rischiate di finire all’interno di un vortice narrativo ricco di sfumature che vi confonderanno, e vi faranno valutare in negativo il film. Nonostante il Tan tan tatan ♪ ♫ ♫ che porta con se sempre un sorriso.

Info
Anno 2018
Durata 134 min
Regia David Yates
Dal libro di J. K. Rowling

Cast
Eddie Redmayne: Newt Scamander
Katherine Waterston: Porpentina "Tina" Goldstein
Ezra Miller: Credence Barebone/Aurelius Silente
Johnny Depp: Gellert Grindelwald
Jude Law: Albus Silente

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!