Recensione di Dolittle, il nuovo film con Robert Downey jr. ispirato al famoso personaggio protagonista dei libri per bambini dello scrittore britannico Hugh Lofting.

Dolittle è un film di fantasia per famiglie, vibrante e molto divertente.

la trama di Dolittle

Chiuso dietro i grandi cancelli della Dolittle Manor, l’eccentrico e famoso veterinario Dr. John Dolittle (Robert Downey Jr.) è in lutto per la perdita della sua amata moglie, la famosa esploratrice Lilly. I suoi ex pazienti animali, ora sono i suoi migliori amici, e fanno di tutto per prendersi cura di lui. Un giorno tuttavia, qualcosa irrompe nella vita di Dolittle: la regina Vittoria (Jessie Buckley) si è ammalata gravemente, la sua unica speranza è il frutto dell’albero dell’Eden situato su un’isola mitica. È un viaggio pieno di pericoli e ricordi dolorosi, ma che segnerà comunque una meravigliosa avventura e rinascita.

Dolittle con Robert Downey Jr.
Info
Anno 2020
Durata 101 min
Regia Stephen Gaghan

 

Cast
Robert Downey Jr.: dottor John Dolittle
Harry Collett: Tommy Stubbins
Antonio Banderas: Rassoulim
Michael Sheen: dottor Blair Mudfly

Uno degli aspetti più memorabili e felici del film, è senza dubbio interpretazione di Robert Downey Jr.: credibile e affascinante. Gestisce le scene altamente fisiche con una facilità disarmante, ricordando a tutti che è Ironman!

Come nel film del Dott. Dolittle di Eddie Murphy, negli anni ’90, questo film presenta anche una tigre che tutti ricorderanno. Doppiato dallo stesso Voldermort, il cattivo di Harry Potter Ralph Fiennes, la tigre Barry porta in scena con successo gli artigli, riuscendo a essere sia sinistro che comico durante la sua breve apparizione. Il cast vocale, soprattutto in versione originale è impressionante. La stessa produttrice Susan Downey (moglie di Robert) ha affermato “siamo stati davvero fortunati, abbiamo pensato alle personalità per gli animali e poi abbiamo effettuato le nostre migliori scelte”. Così sono stati selezionati tra gli altri Tom Holland (voce del cane Jip), John Cena (voce dell’orso polare), Selena Gomez, Rami Malek e Emma Thompson.

Dolittle: errori e difficoltà

Interamente creati con CGI, gli animali di Dolittle sono deliziosi, espressivamente convincenti e straordinari nel loro dinamismo. Tuttavia non mancano alcune critiche al film. Dolittle infatti, non è perfetto come sarebbe potuto essere. Ha avuto una produzione molto travagliata con diverse battute d’arresto, riprese extra, continui cambiamenti di data tutto al fine di unire scene sconnesse sorrette da una narrativa di base fumosa. Tutto sembra accadere a distanza, e talvolta i colpi d’azione e le inquadrature sono fuori luogo, creando un basso livello di empatia e coinvolgimento generale.

Dolittle e animali

In generale Dolittle evoca diversi messaggi positivi, lezioni di vita e di amore che intratterranno piccoli e grandi, il tutto condito da movimento e ritmo. Il film semplice e avvincente è destinato a riaccendere l’interesse per tutto il mondo di Dolittle. Questo è quanto di più positivo potesse generare il film, poiché ora un’intera nuova generazione avrà la possibilità di immaginare come potrebbe essere scricchiolare, squarciare e parlare con gli animali.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!